Nuovo Ospedale Generale di Vimercate

  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group
  • Nido Group

Progetto Architettonico – Concezione generale.
Progetto Preliminare, definitivo ed esecutivo.

Studi di fattibilità – impostazione programma
Coordinamento Generale del Progetto
Direzione Artistica
Direzione dei Lavori e Collaudi

Dati tecnici dell’Ospedale generale di Vimercate:

Superficie complessiva dell’area ospedaliera:      Mq 115.588
Posti Letto totali:                                                                        550
Sale Operatorie:                                                                              0
Ambulatori:                                                                                      0
Posti Auto Totali:                                                                             0

L’intervento del nuovo ospedale di Vimercate è l’occasione per una riflessione sull’edificazione dei territori urbani ai margini ai margini dei centri cittadini, secondo una prospettiva che tiene conto ed è rispettosa della crescita generale dei centri urbani. La scelta di una maglia ortogonale che disegna la superficie del territorio dedicata alla nuova struttura ospedaliera estende la parte costruita oltre i suoi confini, comprendendo gli spazi esterni, che diventano senza soluzione di continuità la naturale estensione delle funzioni interne. La decisione di un’edificazione orizzontale rende la nuova costruzione un luogo accogliente, segno di civiltà inserito tra contesto urbano e naturale tra città e parco. Ecco perciò che i “petali”delle degenze assumono le sembianze di grandi foglie, forme che si inseriscono armonicamente nel verde circostante. L’articolazione dei volumi si suddivide in tre settori: l’accoglienza, la piastra operatoria e le degenze. La divisione di queste tre funzioni in tre blocchi distinti, facilita la comprensione di strutture spesso difficili da assimilare e garantisce un buon senso di orientamento agli utenti di questo nuovo organismo nella sua complessità. In tutti gli spazi la presenza di elementi di vegetazione segna la partecipazione della natura alla vita delle persone. Una via principale (“Main Street”) si snoda dagli spazi dell’accetazione-accoglienza attraverso le sale operatorie fino ai petali delle degenze, questa articolazione permette alla struttura di separare le funzioni e di evitare l’incrociarsi di attività non compatibili tra di loro. I materiali predominanti del nuovo edificio sono il cotto ed il vetro: un utilizzo in chiave moderna dei tradizionali materiali tipici dell’architettura lombarda.